I dati del 2016 sul turismo: anno d’oro per San Vito

Secondo i dati statistici raccolti dal Libero Consorzio il turismo in provincia di Trapani nel 2016 è cresciuto in maniera disomogenea. A livello complessivo si è registrato un aumento dell’8,2% dei visitatori italiani (470.718 presenze nel 2016 a fronte di 434.996 presenze del 2015), mentre c’è stato un decremento del -3,4% dei turisti stranieri (199.226 presenze nel 2016 a fronte di 206.193 presenze del 2015). Per San Vito Lo Capo il 2016 è stato un anno d’oro. Rispetto al 2015, infatti, i flussi sono cresciuti del 5%, un tasso tre volte superiore a quello dell’ intera Sicilia. Secondo i dati elaborati dall’ufficio statistica del Libero Consorzio di Trapani nel 2007 gli arrivi furono 85.786, numero salito a 128.939 nel 2015 e ancora a 135.361 nel 2016. Sono soprattutto gli italiani a preferire la località balneare: 107.990 contro 27.371 arrivi stranieri ma anche questi ultimi risultano in forte crescita. Inoltre, chi va a San Vito si ferma per più tempo rispetto al passato: la permanenza media è salita da 4,3 giorni a 4,4, con un aumento percentuale del 2,6 per cento. Resi noti anche i dati ufficiali dell’Enac sul traffico dei passeggeri nel 2016, e in base a questi è stata stilata la classifica nazionale degli aeroporti italiani. Lo scalo trapanese si piazza a metà classifica e precisamente in 21° posizione su 42 aeroporti analizzati. I passeggeri che lo scorso anno sono transitati da Birgi sono 1 milione e mezzo, dato che attesta un calo del 6% rispetto al 2015. L’altro aereoporto utile per la destinazione Trapani, ovvero il Falcone-Borsellino di Palermo, ha segnato invece un +4% sul 2015.

Autore dell'articolo: Redazione Evento

Lascia un commento